venerdì 4 novembre 2016

Rette orizzontali, verticali, oblique - classe terza

Matematica per gli insegnanti

La linea ha una sola dimensione, la LUNGHEZZA.
La linea è uno dei tre enti fondamentali della geometria: è formata da una successione infinita di punti geometrici che si susseguono senza mai cambiare direzione. E’ chiamata anche RETTA.
Essa non ha inizio e non ha fine e si indica con una lettera minuscola dell’alfabeto.
Sappiamo che le linee verticali e orizzontali costituiscono le direzioni fondamentali su cui gli oggetti possono essere orientati in relazione alla gravità, ma i concetti di “orizzontale”, “verticale”, “obliquo” non sono una proprietà assoluta, dipendono dalla posizione che assumono rispetto ad un sistema di riferimento. E’ importante far capire questo agli alunni dunque possono generarsi misconcezioni.
Facciamo dunque notare, nella proposta didattica successiva, che le linee tracciate sul quaderno sono orizzontali, verticali od oblique in relazione ai bordi del quaderno ed alla posizione di chi osserva. Se ruotiamo la pagina di 90°, la linea che prima appariva verticale ci apparirà orizzontale.

Matematica per gli alunni


COMPETENZE
ABILITA’
UNITA’ DI APPRENDIMENTO
Riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall’uomo.
Utilizza strumenti per il disegno geometrico.
-  Al termine della classe terza l'alunno dovrà:

disegnare figure geometriche e costruire modelli materiali anche nello spazio; utilizzare correttamente le espressioni retta verticale /orizzontale cogliendo la loro relatività; usare il righello; costruire mediante modelli, disegnare, denominare e descrivere le linee




PERCORSO DIDATTICO

Nella loro astronave Br1 ed il Bass8 cominciano a vedere in lontananza il pianeta Terra ma ci vorranno ancora alcuni giorni prima di arrivare. Come non annoiarsi troppo?

Br1 ha un’idea, facciamo un po’ di scuola guida così vediamo se Bass8 impara a guidare un po’ meglio. Br1 comincia così a dare istruzioni a Bass8, seduto al posto di guida.
“Continua ad andare in linea retta, ma muoviti in orizzontale”. Bass8 obbedisce ed ecco il suo percorso.





Bravo, adesso cambia direzione, poi vai sempre in linea retta ma verticale”. Così:





“Ok, cambia ancora direzione ed ora guida l’astronave in linea retta obliqua”. Ecco fatto.




Bass8 sta migliorando a vista d’occhio come pilota. Riepiloghiamo: “La retta è una linea infinita senza inizio né fine e può essere orizzontale, verticale, obliqua rispetto a chi osserva”.

Una verifica scritta da stampare

Un test sui contenuti dell'unità n° 2: linee e figure

Un test/gioco on line per i tuoi alunni

Una lezione per Lim sulle linee

Ulteriori risorse dal Web


Nessun commento:

Posta un commento