lunedì 17 settembre 2012

Prima tappa: la missione di Oca Roca


Prima tappa : la missione di Oca Roca

Ciao, amici! Io so che voi siete bambini che frequentate la classe quarta della scuola primaria, ma voi lo sapete chi sono io?
Io sono Oca Roca!
Che nome strano, vero? Il fatto è che non sono più giovanissima ed ho starnazzato così tanto in vita mia che la mia voce ne ha risentito. Sentite: “ Quaack, spaaraquaack uppercut riquaack!”. Sapete cosa ho detto, tradotto nel linguaggio degli umani? “ Ciao bambini come state?”
In questo momento io mi trovo molto a Nord ed ho molta fretta. Come, perché ho fretta?
L’altro giorno sono stata convocata da Aquila Stanca, la vecchia capitana degli uccelli del Nord che non ce la fa più a volare e che mi ha affidato una pericolosa missione, per assolvere la quale dovrò compiere un lunghissimo viaggio da Nord verso Sud. Vi riferisco il nostro dialogo, così capirete meglio.
“ Cara Oca Roca, lo so che  non sei più nel fiore degli anni, ma tu riesci ancora a volare mentre io non ce la faccio più. Ho pensato così di rivolgermi a te per una missione importantissima. E’ questione di vita o di morte!”
“La solita esagerata!” ho pensato io.
“Devi sapere che sull’isola dei Piedi Palmati che si trova nel grande Mare del Sud in questo momento c’è una grandissima colonia di palmipedi come voi. Ci sono anatre, oche, cigni in quantità!”
“ Conosco quell’isola, mi ci sono fermata tante volte anch’io nei miei voli di migrazione!”
“Meglio così, cara, meglio così! Orbene, questi tuoi amici sono in pericolo, in grave pericolo. Loro non lo sanno ma su di loro c’è una duplice minaccia:  la  Banda dei Senza Pietà che si dirige inesorabilmente verso l’isola perché vuole catturare i tuoi amici e trasformarli in paté e farne piume per cuscini e inoltre sta arrivando la Marea Nera, un pantano puzzolente che sta risalendo il mare e che intrappolerà i palmipedi, impedendo loro di allontanarsi nuotando. Capisci dunque che questi animali sono minacciati sia da terra che dal mare. La loro unica speranza di salvezza è volare via. Il fatto è che essi ignorano il pericolo e sono là tranquilli!”
“Oh, squaparacquack!”
“Il tuo viaggio sarà molto lungo e pericoloso perché il mio nemico Falco Zero, molto potente signore del cielo, cercherà in tutti i modi di impedire la missione”
.“Oh, squaparacquack! Il mio viaggio, hai detto?”
“Sì, dovrai partire prima che puoi e giungere sull’isola prima della prossima estate e soprattutto prima della Banda dei Senza Pietà e prima della Marea Nera, in modo da poter avvisare i tuoi amici ed aiutarli a fuggire via!”
“Quack quark! Non hai nessuno più giovane da mandare al posto mio?”
“ Mi fido solo di te, ci vorrà tutta la tua esperienza per riuscire nell’impresa. Non è tutto però; svolgendo la tua missione potrai aiutare anche i bambini di quarta che vanno a scuola.”
“Ma come potrò aiutarli volando e nuotando? ” rispose Oca Roca ad Aquila Stanca.
“ Li aiuterai perché loro aiuteranno te, saranno loro, i bambini di quarta, a darti l’energia necessaria per la tua missione e lo faranno con la loro abilità matematica”.
“Maquach! Bohquack! Non ci capisco niente! Chissaquack!”
E così, cari amici di quarta, eccomi qui! Io fra poco inizierò i preparativi per il mio viaggio ed anche voi inizierete il vostro viaggio nel mondo dei numeri e sarà un viaggio importantissimo anche quello che farete voi,  perché il mio successo dipenderà da ciò che voi imparerete. Non ho ancora capito bene come funzionerà, me lo farò spiegare meglio da Aquila Stanca! Ma ora so che devo dirvi quali traguardi dovrete raggiungere nella prima tappa del vostro viaggio. Quack, dove ho messo il foglio. Ah, eccolo qua! Allora, leggo:

Al termine del primo percorso La missione di Oca Roca voi dovrete:
·        Conoscere ed operare con i numeri grandi (classe delle migliaia)
·        Conoscere le proprietà dell’addizione e della sottrazione
·        Saper eseguire addizioni e sottrazioni in colonna con più cambi
·        Conoscere punto, linee ed angoli
·        Conoscere la media aritmetica

Mi raccomando, bambini, aiutatemi imparando bene le cose che vi spiegheranno i vostri insegnanti.



4 commenti:

  1. VERAMENTE INTERESSANTE MA SOPRATTUTTO EFFICACE,,,COMPLIMENTI

    RispondiElimina
  2. Abbiamo passato senza paura la prima tappa e ora veleggiamo verso la seconda. grazie mille è un lavoro entusiasmante per i miei cuccioli e per me :D
    Grazia

    RispondiElimina
  3. caro maestro come posso rappresentare la Banda dei Senza Pietà? chi sono?
    se percorriamo tutto il percorso, fino alla fine, senza guardare il disegno della mappa i b. avranno ,alla fine,
    tutti gli elementi per poterne disegnare un'altra da soli? grazie mille!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Banda dei Senza Pietà sono gli uomini senza scrupoli che non amano la natura, che la piegano ai loro fini.
      Sì, i bambini al termine avranno gli elementi per poter disegnare la mappa. Buon lavoro!

      Elimina