lunedì 17 febbraio 2014

Espressioni aritmetiche e problemi - classe quinta

Gli alunni utilizzano da molto tempo le espressioni aritmetiche nella risoluzione dei problemi e quindi già conoscono alcune delle regole da seguire per trasformare un diagramma a blocchi in espressione. Affrontiamo quindi il discorso soprattutto dal punto di vista delle tecniche di risoluzione di un'espressione aritmetica. Iniziamo considerando queste due tabelle. Calcoliamo la media tra le province liguri delle scuole primarie unite a quelle dell’infanzia. Dovremo prima sommare le scuole dell’infanzia, poi dovremo sommare le scuole primarie, unire i due totali e dividere per 4.

Scuole dell'infanzia


Province
Provincia di Genova (348)
Provincia di Imperia (117)
Province
Provincia della Spezia (108)
Provincia di Savona (134)

Scuole Primarie


Province
Provincia di Genova (234)
Provincia di Imperia (87)
Province
Provincia della Spezia (81)
Provincia di Savona (94)


Come possiamo rappresentare con i numeri? Proviamo con il diagramma a blocchi e poi trasformiamolo in espressione

[(348 + 117 + 108 + 134) + (234 + 87 + 81 + 94)] : 4 = 300,75
L’espressione aritmetica è un insieme di numeri legati fra loro da segni di operazione. Un’espressione aritmetica può contenere parentesi tonde, quadre, graffe o esserne priva. Le parentesi sono sempre a coppia. Ecco le principali regole da seguire, partendo da situazioni problematiche:
  • Giovanni ha 25 figurine, ne regala 17 a Samuele, Joan gliene dà altre 3 e Giovanni ne passa infine 2 a Davide. Quante figurine ha ora Giovanni?
L’espressione non ha parentesi e contiene solo addizioni e/o sottrazioni: si eseguono le operazioni nell'ordine in cui sono scritte. Vediamo un altro esempio:
--------------------------------------------------------------------------------------------
  • In palestra 24 bambini vengono suddivisi ugualmente in 4 squadre. Ai bambini di una squadra vengono dati 2 palloni ciascuno che vengono poi distribuiti in parti uguali su 3 angoli della palestra. Quanti palloni in ogni angolo?
L'espressione non ha parentesi e contiene solo moltiplicazioni e/o divisioni: si eseguono le operazioni nell'ordine in cui sono scritte. Ecco un altro esempio:
--------------------------------------------------------------------------------------------
  • 4 amici comprano 8 hg di caffè a 3 euro l'ettogrammo e dividono la spesa in parti uguali. Se uno di loro aveva prima dell'acquisto 7 euro, quanto gli resterà?


 

L'espressione non ha parentesi e contiene  moltiplicazioni e/o divisioni con addizioni e/o sottrazioni: si eseguono prima le moltiplicazioni e le divisioni nell'ordine in cui sono scritte e poi le addizioni e le sottrazioni anch'esse nell'ordine in cui sono scritte. Ecco alcuni altri esempi:

Proviamo ad eseguirne alcune con lavoro individuale. Esempi:
13 + 15 : 3 - 35 : 7 =
59 + 18 + 30 x 20 : 5 =
240 : 12 : 4 + 3 x 60 - 90 =
---------------------------------------------------------------------------------------------
Proponiamo ora la risoluzione collettiva di questa espressione.

Vediamo che l’espressione contiene parentesi tonde: si eseguono prima le operazioni contenute nelle parentesi rispettando le regole di precedenza che conosci. Le parentesi si eliminano dopo aver eseguito tutte le operazioni in essa contenute. Ecco altri esempi:




Proviamo ad eseguirne alcune con lavoro individuale. Esempi:

150 - (17 + 6 x 5) + 700 x 3 =
12 x 3 + (45 - 900 : 30 - 14) =
---------------------------------------------------------------------------------------------
Passiamo ora a risolvere collettivamente quest'altra espressione.



Vediamo che l’espressione contiene parentesi quadre e tonde: si eseguono prima le operazioni contenute nelle parentesi tonde rispettando le regole di precedenza che conosci, poi, sempre rispettando le stesse regole, si eseguono le operazioni nelle parentesi quadre. Le parentesi si eliminano dopo aver eseguito tutte le operazioni in essa contenute. Ecco altri esempi:



Proponiamo l'esecuzione di altre espressioni con lavoro individuale. Esempi:
(8 x 14) - 3 x [(14 + 5) + 2 x (3 + 6)] =

(7 + 5) : 3 + [4 + (42 - 38) x 2] =
---------------------------------------------------------------------------------------------
Risolviamo questa espressione



Vediamo che l’espressione contiene parentesi graffe, quadre e tonde: si eseguono prima le operazioni contenute nelle parentesi tonde rispettando le regole di precedenza che conosci, poi, sempre rispettando le stesse regole, si eseguono le operazioni nelle parentesi quadre ed infine quelle nelle parentesi graffe. Le parentesi si eliminano dopo aver eseguito tutte le operazioni in essa contenute. Ecco altri esempi:



Come sintesi di quanto appreso finora, facciamo eseguire alcune altre espressioni, come, ad esempio, queste:
(30 : 6 + 3) x (4 + 18 : 3) - (5 x 7 + 7) =
[40 - (2 x 4 + 4 x 6)] + 22 : 2 =
24 x 4 - {5 + [(240 : 10) – 3 x 2]} =
678 + 46 - {56 + [70 - (5 x 12)] + 11} =  
{320 + [700 - (564 + 46)] - 300} =

Propongo una scheda in cui occorre risolvere problemi aritmetici con il diagramma e poi è richiesto di trasformare il diagramma in espressione aritmetica: fai clic per stamparla.




Propongo infine due schede con esercizi tratti dalle precedenti prove Invalsi: fai clic per stamparle.


63 commenti:

  1. Buon pomeriggio maestro Giampaolo! Gentilmente potresti risolvere con tutti i passaggi la seguente espressione che l'insegnante ha assegnato a mio figlio? Non ci ritroviamo nè con il risultato nè con i passaggi presentati dall'insegnante del bambino!

    24 - 2 -(7-4)+5-[22-8-(2+3)]

    Ti ringrazio anticipatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 24 - 2 -(7-4)+5-[22-8-(2+3)] =
      24 – 2 – 3 + 5 – [22 – 8 – 5] =
      24 – 2 – 3 + 5 – [14 – 5] =
      24 – 2 – 3 + 5 – 9 =
      22 – 3 + 5 – 9 =
      19 + 5 – 9 =
      24 – 9 = 15

      Elimina
    2. Ciao maestro giampaolo! Innanzitutto ti ringrazio mille volte per il tuo aiuto! Come supponevo la maestra ancora una volta ha sbagliato...come posso comunicare all'insegnante che sta dando istruzioni errate per eseguire le espressioni aritmetiche senza urtare la sua sensibilità e senza ritorsioni sul bambino? Ti prego dammi un consiglio. Grazie ancora per la tua risposta.

      Elimina
    3. Non è semplice. Potresti dire che con tuo figlio avete provato ma non siete riuscite a raggiungere il risultato indicato, mostrarle lo svolgimento e chiedere che vi indichi dove sta l'errore (secondo lei) dandovi così la possibilità di replica mostrando a vostra volta dove sta l'errore (secondo voi). Se invece è un problema collettivo sarebbe il caso di chiedere al/alla rappresentante di classe di far notare, con i dovuti modi, cosa non va.

      Elimina
  2. Hai ragione non sarà semplice! In attesa di risolvere la questione potresti indicarmi quale procedimento è corretto per la seguente espressione?

    (35-18+47):4+21:7+(4x8-32)+1= (35-18+47):4+21:7+(4x8-32)+1=
    (17+47):4+21:7+(32-32)= 64:4+21:7+0+1=
    64:4+21:7+0+1= 16+3+0+1=
    16+21:7+0+1 = 19+0+1=
    16+3+0+1 = 19+1= 20
    19+0+1 =
    19+1 = 20

    Ti ringrazio anticipatamente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono entrambi corretti: il primo procede passaggio per passaggio, il secondo è più veloce perché indica subito il risultato delle operazioni in parentesi, ma come vede giungono allo stesso risultato.

      Elimina
  3. Grazie maestro Giampaolo! E mi scusi se miè scappato il tu! La considero un amico e agli amici si da' del tu... già l'amico dei bambini e dei loro genitori! Non mi stancherò mai di ringraziarla per quello che fa'! Buona notte!

    RispondiElimina
  4. Salve maestro potrebbe svolgermi la seguente espressione aritmetica 15+7-24+16-3 mia figlia l'ha svolta ed il suo risultato è 11 ma, la sua insegnante le ha detto che questa espressione è impossibile

    RispondiElimina
  5. Effettivamente questa espressione è impossibile nell'ambito dei numeri positivi, perchè, essendo composta solo da addizioni e sottrazioni, deve essere risolta svolgendo i calcoli nell'ordine in cui sono. Quindi la prima operazione è 15 + 7 = 22
    La seconda operazione sarebbe 22 - 24, impossibile avere un risultato positivo. E' possibile invece risolverla nell'ambito dei numeri relativi.
    15+7-24+16-3
    22 - 24 + 16 - 3
    -2 +16 - 3
    14 - 3 = 11
    Quindi ha ragione sia l'insegnante che sua figlia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie maestro per la sua risposta ma, la mia prima domanda inviata che per problemi del mio pc non le è arrivata diceva anche che mia figlia ha quasi 11 anni e che ha gia' studiato i numeri relativi e di conseguenza ha svolto l'espressione credendo di far bene e non di ricevere una nota perchè l'espressione impossibile o errata....mi pare un tantino esagerato...non sembra che abbia fatto un errore cosi' grave

      Elimina
    2. Tua figlia ha risolto l'espressione esattamente e non merita certo una nota.

      Elimina
    3. Salve maestro... ci risiamo ...dopo una settimana dall'espressione 15+7-24+16-3 ..quando l'insegnante diceva che mia figlia aveva svolto un'espressione errata ed impossibile , pur avendo studiato i numeri relativi, stamattina in classe l'ha chiamata alla cattedra facendosi mostrare il quaderno, è ritornata su quell'espressione e le ha detto di aver sbagliato e che si poteva risolvere, il problema è che le ha corretto i passaggi
      22-24+16-3
      magicamente tutto si è modificato diventando con la sua penna rossa
      +2+18-3
      +15-3= 11
      mi aiuti lei a capirci qualcosa......questo 18 da dove spunta???e +2+18 non è = 20 e +15-3=12 .....mah ... io davvero sono rimasta senza parole...!!! Ma stiamo dando i numeri????Grazie

      Elimina
    4. Non posso aiutarla a capire perchè non ho capito io: si tratta di matematica che non conosco!

      Elimina
    5. Grazie maestro.. Effettivamente sembra matematica di qualche altro pianeta.....ma io da mamma quale provvedimenti posso prendere? Gia in passato ci sono stati episodi simili..ma, ho sempre trovato un muro.A mio parere sta solo confondendo gli alunni.CHe si puo' fare in questi casi?? Ieri ha tentato di spiegare le espressioni con le parentesi graffe ed alla prima si e' arresa facendo scrivere ai bambini impossibile...ma si puo' svolgere...{[6x(8-2)]:3-100:5:2}x[(8-2-3):3]x(24-12)= mia figlia l''ha svolta ed ha come risultato 24

      Elimina
    6. Certo, il risultato è 24. Non conosco la situazione, quindi non so che consigli dare. Io parlerei con la rappresentante di classe e, se il problema è condiviso anche dagli altri genitori, sarebbe forse opportuno che la rappresentante chiedesse un colloquio alla maestra, facendo presente le difficoltà incontrate da alunni e famiglie. Se da ciò non sortissero effetti, potrebbe essere il caso di richiedere un incontro con il Dirigente Scolastico, provvedendosi di adeguata documentazione: è possibile ad un insegnante sbagliare o ammettere di non sapere qualcosa, non è ammissibile invece che un insegnante di matematica induca i bambini a sbagliare.

      Elimina
  6. Mi potrebbe dare altre espressioni da risolvere,per favore?

    RispondiElimina
  7. Non ho il tempo per scrivertele. Se mi mandi la tua mail ti invio un file immagine con molte espressioni.

    RispondiElimina
  8. Buongiorno mi chiamo Lucrezia faccio la quinta elementare e non riesco a risolvere la seguente espressione:
    15+3-(17+15)=8+3x5-16:(6+2)-15=30-(4+14)+17-(1+18)
    non mi spiego gli uguali....per favore mi aiuti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, carissima Lucrezia! Io ti aiuterei più che volentieri ma qui c'è qualcosa che non va.
      In pratica si tratta di tre espressioni, il segno uguale significa che il risultato della prima espressione è uguale al risultato della seconda e della terza. Il problema è che non è così, con l'espressione che mi hai scritto.
      Il risultato della prima è - 14:
      15+3-(17+15)=
      18 - 32 = -14
      Il risultato della seconda è 6:
      8+3x5-16:(6+2)-15=
      8 + 15 - 16 : 8 - 15 =
      8 + 15 - 2 - 15 =
      23 - 2 - 15 =
      21 - 15 = 6
      Il risultato della terza è 10:
      30-(4+14)+17-(1+18) =
      30 - 18 + 17 - 19 =
      12 + 17 - 19 =
      29 - 19 = 10
      Quindi non è vero che -14 = 6 = 10

      Elimina
    2. infatti hai confermato il mio dubbio .... che c'è qualcosa che non va....
      ti ringrazio sei stato molto gentile

      Elimina
  9. Buongiorno, sono Teresa mamma di Davide che frequenta la quinta elementare. Ho dei dubbi sulla seguente espressione. Potrebbe aiutarci?
    [26:(2+11x2-2+14)]x[(10+4):(8+6-7)+2]. Alla fine mi ritrovo con questo passaggio: [26:36] x [2+2].
    Ringrazio anticipatamente.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. La soluzione dell'espressione conduce al punto da lei indicato, quindi è probabile che ci sia un errore di trascrizione nel testo dell'espressione. In caso contrario non è un'espressione adatta a bambini di scuola primaria.

      Elimina
    2. Grazie di nuovo. Mi è' stato di grande aiuto.

      Elimina
  10. Salve vorrei la soluzione di questa espressione: {600:[(35:7)x(53-51)]}:[2x(18+22)-72]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. {600:[(35:7)x(53-51)]}:[2x(18+22)-72]
      {600:[5 x 2]}:[2x40 - 72]
      {600: 10}:[80 - 72]
      60 : 8 = 7,5

      Elimina
  11. buongiorno maestro, mi può aiutare con le espressioni per favore perchè ho dei dubbi grazie.
    9+30:5x2-10:10+55-7x2
    1+8x2-20+6x3-8x5
    75+27-4x9+55:5
    grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 9+30:5x2-10:10+55-7x2
      9+6x2-1+55-14
      9+12-1+55-14=61
      ----------------------------------
      1+8x2-20+6x3-8x5
      1+16-20+18-40=non è possibile nell'ambito dei numeri naturali
      ------------------------------------
      75+27-4x9+55:5
      75+27-36+11=77

      Elimina
  12. Salve, sono maestra in quinta di scuola primaria ed è la prima volta che porto una classe in quinta( in matematica). Per vari motivi, che preferisco non menzionare, dobbiamo svolgere delle verifiche finali ( tutte le classi) che stiamo finendo di compilare; i colleghi/e delle altre classi hanno deciso di inserire calcoli con le potenze di 10; io, nella mia sezione, ho introdotto le potenze, con semplici esercizi, ma non calcoli di potenze di dieci, anche se in realtà sono relativamente semplici: cosa ne pensa, può andar bene o è meglio che insista per toglierli? Le chiedo scusa se la coinvolgo, in effetti ci sono altre colleghe a cui chiedere, ma leggendo questa pagina e i suoi interventi ho pensato di chiedere la sua opinione. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solitamente nelle verifiche finali si mettono contenuti condivisi da tutti, quindi io ti consiglierei di insistere affinché siano tolti i calcoli con le potenze. Se non sarà possibile farlo i casi sono due: o non valuti questo esercizio o cerca di affrontarlo, nel tempo che ti resta, con i tuoi alunni. Ciao.

      Elimina
  13. Buongiorno maestro,
    mio figlio sta studiando l'espressioni artimetiche. Nonostante ci siano delle regole precise, è facile sbagliare per questo ho cercato in internet un "risolutore" di espressioni, in alcuni casi era facile capire l'errore perchè l'esercizio dava il risultato in altri no perchè ne era privo. Esiste un'applizazione on line "affidabile" che possa darci un riscontro se le operazioni sono state svolte correttamente?
    Grazie.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non so risponderle: non avendo mai usato un "risolutore" di espressioni non so dirle né se esiste né se sia affidabile. Mi dispiace!

      Elimina
  14. Purtroppo non so come fare, vorrei solo evitare di sbagliare. Ho fatto delle ricerche e ho trovato questo:
    http://www.matematica.click/Risolutore_Espressioni.php

    So, leggendo i suoi commenti, che non si esprime quasi mai su quanto c'è in rete, ma visto che sono veramente inguaiata, potrebbe dirmi , in base alla sua esperienza, se il risolutore sopra indicato le sembra affidabile?
    Grazie mille!
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato diverse espressioni ed il risultato è sempre stato corretto: Ciò non significa che lo sia sempre, ma direi che da buone garanzie.

      Elimina
  15. Caro maestro, la distrurbo...spero per l'ultima volta...ho un dubbio, nell'espressione
    15+25:5-16:4x 4
    devo prima fare 16:4 o 4x4?
    moltiplicazioni e divisioni si eseguono nell'ordine in cui compaiono e quindi se c'è prima la divisione eseguo prima quella?
    grazie
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, se c'è prima la divisione, esegue quella.
      15+25:5-16:4x 4 =
      15 + 5 - 4 x 4 =
      15 + 5 - 16 =
      20 - 16 = 4

      Elimina
  16. ciao maestro non so come si studia l'area del quadrato mi può dire qualche consiglio
    grazie anticipto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://didatticamatematicaprimaria.blogspot.it/2014/01/larea-del-rettangolo-e-del-quadrato.html

      Elimina
  17. Buongiorno non riesco a trovare un testo per questa espressione sarebbe gentile da indicarmene uno.grazie rosy.
    20-5:5

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un contadino prende 5 carote, le raggruppa in un mazzetto da 5 che regala al vicino. Se aveva 20 mazzetti, quanti mazzetti gli rimangono?

      Elimina
  18. potrebbe scrivere altre espressioni?

    RispondiElimina
  19. Salve, vorrei sapere nel diagramma a blocchi se ho una divisione con il resto dove inserisco quest'ultimo? grazie mille

    RispondiElimina
  20. Non ritengo necessario inserire il resto nel diagramma.

    RispondiElimina
  21. Buonasera mi può risolvere questo problema con espressione?

    Luca compera 6 matite a 1.70 cadauna alle quali viene applicato uno sconto del 10%
    Poi compera 3 pennarelli a 1.20 l'uno e 2 astucci a 15.00 euro l'uno
    Luca esce con 50.00 euro quanto gli rimane?

    grazie mille Miriam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 50 - {[1,70 x 6 – (1,70 x 6 : 10)] + (1,20 x 3 + 2 x 15)} =
      50 - {[10,20 – (10,20 : 10)] + (3,60 + 30)} =
      50 - {[10,20 – 1,02] + 33,60} =
      50 - {9,18 + 33,60} =
      50 – 42,78 = 7,22

      Elimina
    2. Grazie mille Maestro
      Gentilissimo!!
      Buona serata
      Miriam

      Elimina
  22. Salve non riesco a trovare un testo x questa espressione,sarebbe cosi' gentile da indicarmene uno?(1600:2)-(2x150)= grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad esempio: Un impiegato riceve lo stipendio di 1600 euro. Decide di metterne la metà in banca e con l'altra metà compra due tavoli da giardino del costo di 150 euro ciascuno. Quanti euro gli restano in contanti?

      Elimina
  23. Aiuto! Devo inventare un problema con il seguente diagramma 7+20 per 8+12 ho un vuoto totale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 7 atlete femmine e 20 atleti maschi si stanno allenando. Ognuno di essi deve percorrere 8 giri di pista a velocità lenta e 12 giri di pista a velocità elevata. Quanti saranno i giri in totale percorsi da tutti gli atleti al termine dell'allenamento?

      Elimina
  24. Ciao Maestro Giampaolo :-)
    Vorrei domandarti questo: ma secondo te non è un po' fuorviante scrivere ad esempio: (3x2)+4=10?
    Io scriverei : 3x2+4=10.
    Ovvero: SE le moltiplicazioni e le divisioni si eseguono COMUNQUE prima delle addizioni e sottrazioni, che senso ha mettere ANCHE la parentesi? Magari non è che crei "confusione",questo no: lo trovo solo per così dire "ridondante".
    Può essere utile per rendere più esplicito un procedimento di risoluzione di problema, questo sì: l'uso della parentesi in questo caso costituirebbe una sorta di spazio in cui collocare una fase del procedimento risolutivo, ma nulla più...
    In sostanza, secondo me:
    3x2+4=10 E'un'espressione, perchè non contravviene in alcun modo alle regole di risoluzione delle medesime;
    (3x2)+4=10 NON E' un'espressione perchè si fa un uso improprio in senso ridondante delle parentesi.
    Diverso sarebbe, ovviamente, il caso di 3x (2+4), ma è inutile dirlo... :-)
    Che ne pensi?


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dici tu l'uso della parentesi in questo caso è ridondante, ma non del tutto inutile se, ad esempio, l'espressione costituisce la soluzione di un problema e stiamo cercando di far capire agli alunni come impostare l'espressione. La parentesi evidenzia meglio la priorità dell'operazione in essa contenuta. Comunque attenzione: anche (3 x 2) + 4 è un'espressione se accettiamo la definizione di espressione aritmetica come un insieme di numeri legati fra loro da segni di operazione.

      Elimina
  25. buongiorno Maestro,
    innanzitutto la ringrazio anticipatmente per l'aiuto.
    ieri la maestra di mio figlio ha dato da svolgere alcune esporessioni.
    In particolare su una ci siamo bloccati, anticipo che è semplicissima, ma il dubbio viene sulla precedenza dei calcoli ( moltiplicazione, divisione, addizione e sotttrazione). In una espressione mista, dove sono presenti tutte le operazioni, calcoliamo prima la moltiplicazione e poi la divisione, oppure seguiamo l'ordine di presenza, da sinistra.
    nell'esempio:
    {[35:(25-18)x2.5+3.3]:(8x0.5) } x6
    {[35:7x2.5+3.3]:4} x6
    {[5x2.5+3.3]:4} x6
    {[12.5+3.3]:4} x6
    {15.8:4} x6
    3.95*6=23.70

    la maestra invece ha seguito questa procedura:

    {[35:(25-18)x2.5+3.3]:(8x0.5) } x6
    {[35:7x2.5+3.3]:4} x6
    {[35:17.5+3.3]:4} x6
    {[2+3.3]:4} x6
    {5.3:4} x6
    1.325x6=7.95

    Quale è la procedura corretta?
    3.95*6=23.70

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La procedura corretta è la prima. Quando io mi trovo davanti a {[35:7x2.5+3.3]:4} x 6 devo tener conto che moltiplicazioni e divisioni hanno la precedenza su addizioni e sottrazioni, ma non c'è una precedenza delle moltiplicazioni sulle divisioni, quindi devo eseguirle nell'ordine con cui sono presenti.
      {[35:7x2.5+3.3]:4} x 6
      {[5 x 2,5 + 3,3] : 4 } x 6

      Elimina
  26. Grazie, non comprendo perchè la maestra ha sbagliato. E' molto preparata! sarà un lapsus!

    RispondiElimina
  27. Capita a tutti di commettere errori. L'importante è non reiterarli.

    RispondiElimina
  28. ciao, non riesco a spiegare a mio figlio come passare dai singoli calcoli di un problema all'espressione...puoi aiutarmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto difficile spiegare qui. Il saper risolvere un problema con l'espressione implica un grande lavoro alle spalle, iniziando dai problemi più semplici. Il mio consiglio è quello di usare prima lo schema o il diagramma delle operazioni. Consideriamo un problema.
      Papà fa benzina mettendo nel serbatoio 30 l di benzina al costo di € 1,55 al litro. Compra anche un litro di olio motore al costo di € 15,25. Paga con una banconota da € 100. Quanto riceverà di resto?
      La soluzione è:
      1,55 x 30 = 46,50
      46,50 + 15,25 = 61,75
      100 - 61,75 = 38,25
      In questo spazio non posso rappresentare il diagramma. Ci provo così
      1,55 x 30
      46,50 + 15,25
      100 - 61,75
      38,25
      Chiariamo al bambino che i risultati non vanno indicati nell'espressione, solo le operazioni. La prima è (1,55 x 30) a cui, seguendo lo schema, occorre aggiungere 15,25. L'espressione diventa: (1,55 x 30) + 15,25.
      Seguendo lo schema ci accorgiamo che nella terza operazione 100 viene prima di quanto abbiamo fatto finora. Raggruppiamo allora dentro una parentesi quadra ciò che abbiamo fatto finora [(1,55 x 30) + 15,25] e mettiamo il 100 davanti. Così:
      100 - [(1,55 x 30) + 15,25]

      Elimina
  29. Buongiorno mi puo aiutare a risorvere questa espressione non ne chiara 40:{3x1+[2x(18-17)+(14:7+3)]}grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 40:{3+[2x1+(2+3)]}
      40:{3+[2+5]}
      40:{3+7}
      40:10=4

      Elimina
  30. Ciao dovrei inventare un problema con questa espressione 350-[(15*6)+(20*4)+35+80]= chi mi può aiutare? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una famiglia stanzia 350 euro per l'acquisto di capi di abbigliamento. Vengono acquistate 6 t shirt a 15 euro l'una, 4 gonne a 20 euro l'una, una felpa che costa 35 euro ed un paio di scarpe al prezzo di 80 euro. Quanto si è risparmiato rispetto alla spesa prevista?

      Elimina