giovedì 16 giugno 2016

Avvio all'algoritmo - classe seconda

Per avviare a comprendere la struttura e l'utilizzo del diagramma di flusso, iniziamo un discorso che ci aiuti a far capire il significato della programmazione delle azioni.
Lo scopo del primo lavoro proposto è quello di far comprendere agli alunni la variazione delle azioni in conseguenza delle decisioni assunte.
A tal fine propongo una scheda in cui, in un percorso raffigurato, la signora Maria deve recarsi dalla sua abitazione all'ufficio postale: ha però diverse possibilità che gli alunni dovranno individuare e scrivere in calce alle immagini. Fai clic per scaricare e stampare la scheda.


Un altro lavoro potrebbe riguardare percorsi da compilare, attività in cui la lettura di proposizioni dovrebbe aiutare l'inserimento corretto delle stesse in uno schema. Io ho fatto effettuare il seguente esercizio tratto dal libro " Logica e informatica" di Edizioni Moderne.

Tanti problemi - classe seconda

Propongo tre schede da stampare. Le schede contengono problemi sulle quattro operazioni e possono essere svolte come verifica finale oppure come ripasso delle conoscenze apprese. Per visualizzarle e stamparle fai clic qui.




Ulteriori risorse dal web

Vedi U. A. di riferimento

mercoledì 15 giugno 2016

Tabelline con Excel

Un semplice programma da me realizzato con Excel per svolgere esercitazioni ed eventualmente gare con le tabelline.
Sono presenti 27 fogli di lavoro per 27 alunni con 27 esercizi diversi: volendo si possono eliminare o aggiungere altri fogli (speriamo di no!)
Facendo clic con il tasto destro sul nome dei fogli di lavoro e scegliendo "rinomina" ogni docente può inserire il nome dei suoi alunni.


Anche nel foglio "Finale" si dovrà inserire il nome degli alunni badando che l'ordine dei nomi corrisponda a quello dei fogli di lavoro.



Gli alunni eseguiranno uno per uno la gara al computer o alla LIM (svolgendo tutte le tabelline oppure fissando un tempo prestabilito) ed al termine nel foglio "Finale" saranno visualizzati tutti i punteggi ottenuti da tutti gli alunni.

Per scaricarlo ed utilizzarlo fai clic qui.

Problemi con dati inutili - classe seconda

Dopo aver considerato problemi con dati mancanti vediamo anche il caso in cui i dati siano sovrabbondanti.

Lavoriamo sempre inizialmente in modo collettivo e poi sollecitiamo invece un'analisi individuale delle situazioni proposte.

Potremmo iniziare con una situazione alla lavagna:

Luca deve andare in treno a Milano con i suoi genitori a visitare una mostra.Va quindi in stazione a controllare l'orario dei treni. Potrebbe prendere 2 treni, uno alle 7,07 e l'altro alle 9,32. Il primo treno costa € 30, il secondo costa € 24. Quale treno parte prima?

Quali informazioni non sono necessarie per rispondere alla domanda? 

Cancelliamo la domanda precedente e scriviamone un'altra: "Qual è la differenza di prezzo tra il primo ed il secondo treno?". Quali sono ora le informazioni inutili?

Sostituiamo ancora la domanda: "Luca decide di prendere il primo treno. Quanto spende?". E ora quali dati sono inutili?.

Vediamo ora alcune situazioni sul quaderno:


Una verifica scritta dell'U. A. da stampare


Vedi U. A. di riferimento

venerdì 10 giugno 2016

Metà, terza e quarta parte - classe seconda

Lavoriamo concretamente in classe utilizzando materiale strutturato e non.
Usiamo una scatola che diventerà la macchina magica che può dimezzare le quantità o ridurle alla terza o quarta parte.
Inseriamo una certa quantità di elementi nella scatola che dimezza e diciamo agli alunni, a turno, di estrarre dalla scatola la quantità dimezzata: curiamo di introdurre anche quantità in numero dispari per osservare cosa succede quando voglio trovare la metà. Giungiamo alla conclusione che per trovare la metà, la terza o quarta parte di un numero bisogna dividere rispettivamente per 2, 3 e 4.
Rappresentiamo sul quaderno in forma grafica e simbolica (mi scuso con i lettori del blog per la poca chiarezza delle immagini pubblicate, ma, come ho già precedentemente detto, ho deciso di documentare il lavoro svolto usando i quaderni di tutti gli alunni a rotazione e quindi può capitare di trovare lavori non troppo ordinati e comprensibili).





Proponiamo poi alcune situazioni problematiche, ad esempio:
  • Possiedo metà delle figurine di Joan, cioè la metà di 16 figurine. Quante figurine possiedo?
  • Possiedo 24 palline. Davide ne possiede un terzo. Quante palline possiede Davide?
  • Se la distanza tra due città è di 80 Km ed io ne già percorso un quarto, quanti km ho percorso?
Vedi U. A. di riferimento