lunedì 17 settembre 2012

Numeri nella storia - classe quarta


Nella preistoria e poi nelle antiche civiltà i numeri furono collegati ad aspetti e fenomeni del mondo naturale ed umano. Essi sono presenti in antiche leggende, in testi sacri, in fiabe e miti.
Prendiamo come esempio l’antico Egitto. Ecco alcuni simboli usati per scrivere i numeri:


Ora proviamo a decifrare alcuni numeri trovati su un vecchio papiro, probabilmente realizzati da uno scriba.
 
Notiamo che lo zero non era stato ancora inventato e quindi occorrevano simboli  diversi per rappresentare 10, 100 e 1000. Notiamo che le cifre sono disposte da sinistra a destra, quindi il loro valore aumenta spostandoci verso destra. Notiamo anche che si tratta di un sistema di numerazione additivo perché il valore del numero si ottiene addizionando i valori di ciascun simbolo, senza tener conto della posizione.
Consideriamo ora i Romani  i quali usavano alcune lettere dell’alfabeto per indicare i numeri.

Ma come scrivevano gli altri numeri? Vediamo con gli alunni i primi 20 numeri e cerchiamo di scoprire le regole usate.
 

·         I simboli I, X, C, M non si possono scrivere più di 3 volte di seguito
·         Scrivendo alla sinistra di un simbolo un altro simbolo di valore minore, si indica che deve essere sottratto.
IV = 5 – 1 = 4      XL = 50 – 10 = 40     CD = 500 – 100 = 400    CM = 1000 – 100 = 900
·         Scrivendo alla destra di un simbolo un altro simbolo di valore minore, si indica che deve essere addizionato.
XI = 10 + 1     DC = 500 + 100 = 600  LXI=50+10+1=61
·         I simboli V,L,D non possono essere ripetuti né sottratti
Notiamo che non esiste lo zero e che si tratta di un sistema di numerazione additivo e sottrattivo, non è un sistema posizionale.
Procediamo insieme ad alcuni esercizi per comprendere meglio i meccanismi della numerazione romana. Ho trovato molto utile al proposito un software presente sul sito vbscuola: fai clic per scaricarlo.
Possiamo poi proporre una scheda come la seguente: fai clic qui per stamparla.

 

Prima tappa: la missione di Oca Roca


Prima tappa : la missione di Oca Roca

Ciao, amici! Io so che voi siete bambini che frequentate la classe quarta della scuola primaria, ma voi lo sapete chi sono io?
Io sono Oca Roca!
Che nome strano, vero? Il fatto è che non sono più giovanissima ed ho starnazzato così tanto in vita mia che la mia voce ne ha risentito. Sentite: “ Quaack, spaaraquaack uppercut riquaack!”. Sapete cosa ho detto, tradotto nel linguaggio degli umani? “ Ciao bambini come state?”
In questo momento io mi trovo molto a Nord ed ho molta fretta. Come, perché ho fretta?
L’altro giorno sono stata convocata da Aquila Stanca, la vecchia capitana degli uccelli del Nord che non ce la fa più a volare e che mi ha affidato una pericolosa missione, per assolvere la quale dovrò compiere un lunghissimo viaggio da Nord verso Sud. Vi riferisco il nostro dialogo, così capirete meglio.
“ Cara Oca Roca, lo so che  non sei più nel fiore degli anni, ma tu riesci ancora a volare mentre io non ce la faccio più. Ho pensato così di rivolgermi a te per una missione importantissima. E’ questione di vita o di morte!”
“La solita esagerata!” ho pensato io.
“Devi sapere che sull’isola dei Piedi Palmati che si trova nel grande Mare del Sud in questo momento c’è una grandissima colonia di palmipedi come voi. Ci sono anatre, oche, cigni in quantità!”
“ Conosco quell’isola, mi ci sono fermata tante volte anch’io nei miei voli di migrazione!”
“Meglio così, cara, meglio così! Orbene, questi tuoi amici sono in pericolo, in grave pericolo. Loro non lo sanno ma su di loro c’è una duplice minaccia:  la  Banda dei Senza Pietà che si dirige inesorabilmente verso l’isola perché vuole catturare i tuoi amici e trasformarli in paté e farne piume per cuscini e inoltre sta arrivando la Marea Nera, un pantano puzzolente che sta risalendo il mare e che intrappolerà i palmipedi, impedendo loro di allontanarsi nuotando. Capisci dunque che questi animali sono minacciati sia da terra che dal mare. La loro unica speranza di salvezza è volare via. Il fatto è che essi ignorano il pericolo e sono là tranquilli!”
“Oh, squaparacquack!”
“Il tuo viaggio sarà molto lungo e pericoloso perché il mio nemico Falco Zero, molto potente signore del cielo, cercherà in tutti i modi di impedire la missione”
.“Oh, squaparacquack! Il mio viaggio, hai detto?”
“Sì, dovrai partire prima che puoi e giungere sull’isola prima della prossima estate e soprattutto prima della Banda dei Senza Pietà e prima della Marea Nera, in modo da poter avvisare i tuoi amici ed aiutarli a fuggire via!”
“Quack quark! Non hai nessuno più giovane da mandare al posto mio?”
“ Mi fido solo di te, ci vorrà tutta la tua esperienza per riuscire nell’impresa. Non è tutto però; svolgendo la tua missione potrai aiutare anche i bambini di quarta che vanno a scuola.”
“Ma come potrò aiutarli volando e nuotando? ” rispose Oca Roca ad Aquila Stanca.
“ Li aiuterai perché loro aiuteranno te, saranno loro, i bambini di quarta, a darti l’energia necessaria per la tua missione e lo faranno con la loro abilità matematica”.
“Maquach! Bohquack! Non ci capisco niente! Chissaquack!”
E così, cari amici di quarta, eccomi qui! Io fra poco inizierò i preparativi per il mio viaggio ed anche voi inizierete il vostro viaggio nel mondo dei numeri e sarà un viaggio importantissimo anche quello che farete voi,  perché il mio successo dipenderà da ciò che voi imparerete. Non ho ancora capito bene come funzionerà, me lo farò spiegare meglio da Aquila Stanca! Ma ora so che devo dirvi quali traguardi dovrete raggiungere nella prima tappa del vostro viaggio. Quack, dove ho messo il foglio. Ah, eccolo qua! Allora, leggo:

Al termine del primo percorso La missione di Oca Roca voi dovrete:
·        Conoscere ed operare con i numeri grandi (classe delle migliaia)
·        Conoscere le proprietà dell’addizione e della sottrazione
·        Saper eseguire addizioni e sottrazioni in colonna con più cambi
·        Conoscere punto, linee ed angoli
·        Conoscere la media aritmetica

Mi raccomando, bambini, aiutatemi imparando bene le cose che vi spiegheranno i vostri insegnanti.



giovedì 13 settembre 2012

La storia di Oca Roca - classe quarta


AVVISO AI LETTORI

Premetto che uno dei miei obiettivi principali nell’insegnamento della matematica è quello di avvicinare i bambini a questa straordinaria disciplina in modo positivo e motivante. Proprio per favorire ciò le attività matematiche svolte in classe sono state spesso accompagnate da personaggi di mia invenzione (come Supernumero, Br1 e Bass8) che si sono dimostrati capaci di creare un coinvolgimento emotivo e di aumentare notevolmente l’interesse degli alunni verso la matematica.
Naturalmente questa scelta non deve costituire un freno od un ostacolo per chi non intendesse condividerla: i lettori ed i fruitori di questo blog potranno scegliere se seguire lo stesso percorso che progressivamente verrà descritto oppure prescindere dalla parte narrativa ed utilizzare la parte più propriamente matematica.

Anche nel corso di questo anno scolastico ci sarà un personaggio che accompagnerà il nostro percorso nella classe quarta o, per meglio dire, ci sarà il nostro viaggio nel mondo dei numeri parallelamente allo straordinario viaggio di Oca Roca.
Chi è Oca Roca? Si tratta di un’oca non più giovane che tanto ha starnazzato nella sua vita da non avere quasi più voce: ecco il perché del suo nome. Anche se un po’ roca, la nostra Oca è però coraggiosa e generosa, come dimostrerà quest’anno. Eh, sì, cari bambini, dovete sapere che c’è una straordinaria missione che aspetta Oca Roca.
Oca Roca in questo periodo si trova nel Nord del nostro pianeta e, a causa del suo coraggio e della sua generosità, è proprio a lei che Aquila Stanca ha affidato una pericolosa missione, per assolvere la quale Oca Roca dovrà compiere un lunghissimo viaggio da Nord verso Sud.
Avete capito bene, proprio la nostra piccola Oca Roca avrà questo compito importante. Qual è la missione affidata da Aquila Stanca ad Oca Roca? Dovrà cercare di salvare una colonia di palmipedi (oche, anatre, cigni) che si trova su un’isola del Sud e che, ignara, è minacciata da un duplice pericolo: l’intervento della Banda dei Senza Pietà che vuole catturarli e l’arrivo della Marea Nera che sta risalendo il mare.
Se Oca Roca riuscirà ad arrivare in tempo potrà salvare la colonia, in caso contrario i palmipedi saranno presi in trappola tra terra e mare.
Il viaggio di Oca Roca sarà molto lungo e pericoloso perché il suo nemico Falco Zero, molto potente signore del cielo, cercherà in tutti i modi di impedire la missione.
Non è tutto però; contemporaneamente, svolgendo la sua missione Oca Roca potrà aiutare anche i bambini di quarta che vanno a scuola.
“Ma come potrò aiutarli volando e nuotando? ” rispose Oca Roca ad Aquila Stanca.
“ Li aiuterai perché loro aiuteranno te, saranno loro, i bambini di quarta, a darti l’energia necessaria per la tua missione e lo faranno con la loro abilità matematica”

Questa è la mappa del percorso che dovrà effettuare Oca Roca.

All’inizio di ogni fase del suo percorso Oca Roca ci dirà quali sono i nostri obiettivi di apprendimento e, mentre Oca Roca si dedicherà alla sua missione, noi continueremo il nostro viaggio nel mondo dei numeri.
Al termine di ogni fase Oca Roca si fermerà a riposare e ci racconterà le avventure del suo viaggio ed anche noi ci fermeremo per capire cosa abbiamo imparato. Prima della ripartenza di Oca Roca noi effettueremo una prova di abilità matematica (la nostra missione) e se la svolgeremo in modo adeguato potremo ricaricare di energia e dare nuova forza ad Oca Roca e diminuire la potenza di Falco Zero.

Facciamo disegnare agli alunni la protagonista della nostra storia, Oca Roca e facciamo scegliere a loro il disegno che reputano migliore: il disegno scelto sarà l’immagine condivisa di Oca Roca.
Ecco il disegno scelto dagli alunni della mia classe.
 

mercoledì 12 settembre 2012

Programmazioni annuali - classe quarta


Inserisco le programmazioni annuali di matematica, scienze, geografia, informatica ed educazione motoria delle classi quarte del nostro Circolo relative all'a.s. 2012/2013.

Ecco i link:
Programmazione annuale di matematica - classe quarta
Programmazione annuale di scienze - classe quarta

martedì 11 settembre 2012

ELENCO DEI CONTENUTI DIDATTICI - CLASSE QUARTA

Elenco di contenuti possibili per la classe quarta

Propongo la suddivisione delle varie unità di apprendimento previste per la classe quarta (in contenuti da affrontare in classe). Naturalmente ricordo che un elenco di contenuti didattici, com'è questo, deve riferirsi a unità di apprendimento, competenze ed abilità da raggiungere. Lo propongo qui solo come possibile traccia, come promemoria e punto di riferimento. Sarà poi la reale situazione delle diverse classi a suggerire altri itinerari o altri ritmi. L'elenco dei contenuti didattici di matematica per la classe quarta si può visualizzare facendo clic sul menù in alto (ELENCO CONTENUTI MATEMATICA) o su questo link. I lettori troveranno anche la possibilità di scaricare l'elenco in Excel, utile perchè il file di Excel contiene anche un foglio con una possibile scansione temporale mensile dei contenuti (sempre indicativa e da verificare in itinere).
Auguro buon anno scolastico a tutti gli alunni, alle loro famiglie ed ai colleghi/e docenti, nella consapevolezza che la professionalità e l'impegno degli insegnanti della scuola primaria è la vera risorsa della scuola e nella speranza che questa risorsa prima o poi sia valorizzata come merita.